381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

 
a chiesa  rappresenta il fulcro della storia religiosa della città; di essa, qui  ad Alberobello,  si hanno parziali notizie di una chiesetta sin dal primo decennio del 1600.
 
La cronologia degli eventi:
  • 1609,  la chiesina di appena 32 mq, attribuita alla Madonna della Grazia, è  ubicata nell'antica Selva, e tra i Selvesi, a partire dal 1636,  germoglia il culto per i santi Cosma e Damiano;
  • nel  1665, il vescovo mons. Giuseppe Palermo la eleva a parrocchia, titolo  che rimarrà per un lustro, lo perderà per ingerenza della Famiglia  Acquaviva;
  • nel 1725 inizia ad ingrandirsi piu volte;
  • nel  1797, rinasce la volontà di fame una parrocchia, ma rimane vacante e  alle dipendenze di Noci fino al 1814, quando viene nominato il 1°  parroco-arciprete Vito Onofrio Lippolis (seguiranno fino ad oggi altri 10 arcipreti);
  • nel 1885 si inaugura l'attuale prospetto;
  • nel 1938 la chiesa diviene Santuario e nell'anno 2000 è Basilica Minore.

 

chiesa1885

 

Queste, cronologicamente, le tappe della prestigiosa Casa del Signore, da minuscola chiesa a grande scrigno fino a diventare, come suggerì, l'allora sac. Cosmo Francesco Ruppi, quando commissionò, intorno ai primi anni '70, un diaporama da proiettare in chiesa in occassione dei raduni riguardante il primo lunedì del mese riservato ai soli uomini, LA CASA DI TUTTI.