381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

381.ma ed. della Devozione Alberobellese, 1 sett. 2017 - Traslazioni delle Sacre Immagini

RINNOVARE
IL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

 

Domenica 7 maggio 2017 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Pastorale Parrocchiale in tutte le parrocchie della Zona Pastorale di Alberobello. Ma che cos’è il Consiglio Pastorale Parrocchiale?
A che serve nella Chiesa? Ecco alcune riflessioni in merito preparate dalla Commisione organizzativa delle prossime elezioni.


LA CHIESA È COMUNIONE
«La Chiesa è una comunità di persone salvate da Cristo con una sola condizione: la libertà e la dignità dei figli di Dio; una sola legge: amarci come Cristo ci ha amati; un solo fine: Il Regno di Dio.» (LG 9).
La Chiesa si può paragonare ad una costruzione fatta di persone vive, tutte saldamente unite a Cristo, tenute insieme con vincoli misteriosi dallo Spirito Santo.
È un edificio sempre in costruzione, perché deve crescere continuamente nel cuore di ogni credente e al di là di ogni confine.

ANNUNCIA LA SALVEZZA
«Costituita da Cristo per una comunione di vita, di carità e verità, la Chiesa è pure da lui assunta ad essere strumento della salvezza di tutti e quale luce e sale è inviata a tutto il mondo.»
Cristo ha lasciato ai suoi amici e discepoli un dono e un programma di vita: anche per la nostra comunità:
* la fedeltà all’ascolto della parola di Dio
* la comunione fraterna
* l’Eucarestia
* la preghiera
sono la strada perché si realizzino, nel nome di Cristo, la pace e la concordia tra gli uomini.

NELLA CHIESA TUTTI SONO RESPONSABILI
«Pur essendo molti, siamo un solo corpo in Cristo e siamo membra gli uni degli altri. Abbiamo perciò doni diversi secondo la grazia data a ciascuno di noi». (Rom.12)
«Perché ve ne state qui tutto il giorno oziosi?... Andate anche voi nella mia vigna...» (Mt. 20)
È lo Spirito Santo la forza nascosta che fa dei cristiani una grande casa di pietre vive, una sola famiglia, un popolo. Uno solo costruisce e fa crescere la Chiesa: Dio. Ognuno però, è in essa come una pietra preziosa, che nessuno può sostituire. La conoscenza reciproca, lo spirito di servizio, l’impegno comune per il bene di tutti sono segni di questa crescita: è importante che siano segni visibili.

LA PARROCCHIA
«Inserita nella popolazione di un territorio, la parrocchia è la comunità cristiana che se ne assume la responsabilità. Ha il dovere di * portare l’annuncio della salvezza a tutti coloro che vi risiedono o sono lontani da essa
* farsi carico di tutti i problemi che accompagnano la vita di un popolo... Luogo della comunione tra i credenti segno e strumento della comunione con tutti coloro che credono nei valori dell’uomo.» (CCM. 44)
La Chiesa non è certo un’idea, non è un sogno. Per noi, l’immagine concreta della Chiesa è anzitutto quella della comunità dei battezzati di cui facciamo parte: la nostra Parrocchia.
La sua funzione è, nella realtà locale, la stessa della Chiesa nel mondo.

IL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE
Per realizzare i suoi compiti, ogni parrocchia è chiamata a vivere l’impegno della comunione e della corresponsabilità. È necessario che ci siano segni visibili di questo impegno: a questo scopo sorgono nella Chiesa gli organismi di partecipazione.
Vediamo ora in particolare il Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP) che sarà rinnovato nella nostra
Parrocchia il 7 maggio 2017 p.v.
Esistono norme precise che regolano l’esistenza, funzioni e composizione del CPP: sono prescritte dal Codice di Diritto Canonico e sono richiamate nello Statuto del CPP che il nostro Vescovo ha approvato il 12 marzo del 2017.
A questo statuto devono fare riferimento tutti i CPP che vanno rinnovandosi nella Parrocchia dei santi Cosma e Damiano, nelle parrocchie della zona pastorale di Alberobello e della Diocesi; quindi anche noi ci basiamo su di esso per presentare gli elementi fondamentali del CPP.

CHE COS’È
Il Consiglio Pastorale parrocchiale è:
Segno della realtà della Chiesa: tutti i battezzati, nel rispetto del dono particolare ricevuto da ciascuno e del compito specifico che ognuno deve svolgere nella Comunità, sono uguali nella dignità dei figli di Dio e si impegnano a vivere la comunione con Cristo e tra di loro.
Strumento della comunione attraverso il quale tutti i fedeli possono essere concretamente responsabili della missione comune della Chiesa: annunciare Cristo, salvezza per ogni uomo.

QUALI SONO I COMPITI
Il Consiglio Pastorale Parrocchiale si propone di:
studiare i problemi pastorali della vita della Parrocchia
preparare un programma concreto di azione, che si inserisca nel piano generale di tutta la Diocesi
contribuire ad animare e rinnovare la comunità parrocchiale: ricordiamo che si tratta di un edificio sempre in costruzione.
Il CPP non ha senso in sè, ma esiste e funziona solo come espressione della comunità; perciò dovrà: mantenere e sviluppare il suo rapporto con la comunità, rendere pubblici i suoi lavori e le sue decisioni.

COME È COMPOSTO
Il CPP è composto dal Parroco, dai sacerdoti della parrocchia, dai rappresentanti delle comunità religiose presenti in parrocchia e da laici che rappresentino le diverse realtà della parrocchia.

I MEMBRI LAICI
Sono in numero proporzionale a quello dei parrocchiani - per la nostra parrocchia sono 24 - così distribuiti:
un terzo responsabili e/o rappresentanti di Gruppi, Assoc., ecc.
un terzo eletti dalla Comunità
un terzo scelti dal Parroco.

CHI SONO GLI ELETTORI
Hanno diritto a votare tutti coloro che:
* sono battezzati
* hanno compiuto 16 anni
* sono domiciliati in parrocchia oppure vi operano stabilmente.


IL NUOVO CONSIGLIO PASTORALE

Eletti - Paola Pugliese, Ramunno Luciana, Masciulli Grazia, Sumerano Raffaele, Introia Antonella, Loperfido Ubaldo, Martellotta Angelo, Annese Donato.
Designati dai Gruppi Parrocchiali - Raffaella Quarato (ACI), Vito Rinaldi (Min. Str. Eucarestia), Rosalia Firenze (Vincenziane), Lidia Cannarile (Catechisti), Vito Palmisano (Com. Feste Patr.), Fedele Sgobba (Com. Fes. Carmine), Annalisa Cito (gruppo di preghiera).
Nominati dal Parroco - Antonella Pugliese, Domenico Palasciano, Mariella Tateo, Angelo Micoli, Antonella Longo, Veneziano Vincenzo, Donato Di Menna, Gianna Casta-Tripaldi, Alessandra Napolitano.